Belnero

Toscana IGT

I Supertuscan

Belnero

Zona di produzione

Vigneti di proprietà nella zona collinare del versante sud del Comune di Montalcino. Altitudine: dai 170 metri s.l.m. ai 230 metri s.l.m. Giacitura: collina

Uve Impiegate

Forte predominanza di Sangiovese

Metodo di produzione

La fermentazione delle uve si protrae per un periodo di 8/12 giorni in tini combinati in acciaio e legno Horizon, ad una temperatura controllata di 24°-26°C fino agli ultimi 3 giorni in cui viene innalzata a 30°C. Ultimata questa prima fase si procede con la fermentazione malolattica in barrique di rovere francese dove poi il vino matura per 14 mesi. Segue un idoneo affinamento in bottiglia.

Il commento dell’enologo

Belnero è l’espressione del forte ed indissolubile legame di Banfi con il terroir di Montalcino. Un vino che celebra l’esperienza, la passione ed il trentennale impegno per la qualità che l’azienda ha perseguito, ininterrottamente, nel suo costante cammino alla ricerca dell’eccellenza, in vigna così come in cantina. E’ prodotto con uve in prevalenza Sangiovese, il vitigno emblematico della tradizione montalcinese, assemblate, di volta in volta, con quei vitigni internazionali che in questa regione hanno ormai trovato il loro habitat naturale. La struttura, importante e ben bilanciata, lo rende ideale per un lungo invecchiamento.

Note sulle annate 2013

  • Belnero
  • Denominazione TOSCANA IGT
  • Uve Impiegate 80% Sangiovese, 20% Cabernet Sauvignon e Merlot.
  • Metodo di produzione

    Fermentazione a temperatura controllata per 8-12 giorni in tini compositi in legno e acciaio, ad una temperatura di 24°C fino agli ultimi tre giorni di fermentazione alcolica e 28°C al termine. Fermentazione malolattica in barrique. Seguono 14 mesi di maturazione in legno (barrique di rovere francese da 350 l., per il 30% nuove) ed un adeguato affinamento in bottiglia.

Caratteristiche tecniche
  • BRIX 24,0
  • ALCOHOL 13,5%
  • PH 3,52
  • ESTRATTO DI SUCCO NETTO (G/LT.) 31,2
  • ZUCCHERI RESIDUI (G/LT.) 1,5
  • intensità di colore 1,1
  • Acidità totale 5,3
  • Acidità malica 0,01
  • Acidità Volatile 0,52
SO2 (MG/LT.)
  • Totale 110
  • Libera 38
  • Decorso Stagionale Dopo una primavera e un inizio estate piuttosto piovosi, i mesi di settembre e ottobre sono stati molto buoni dal punto di vista meteorologico, con tanto sole e un’ottima ventilazione. Con la vendemmia 2013 siamo tornati alla “normalità” degli anni ’80 e ’90 e la raccolta è iniziata con circa 15 giorni di ritardo rispetto agli ultimi anni. Le benevole condizioni climatiche hanno favorito una maturazione graduale e tardiva delle uve, che si sono presentate in eccellenti condizioni qualitative, con profumi varietali meravigliosamente intensi e un buon equilibrio tra grado alcolico e acidità molto sviluppate.
DEGUSTAZIONE

Colore rosso profondo, con l’unghia leggermente granata. Gli aromi sono molto complessi, con sentori di caffè, tabacco e confettura di more. In bocca la struttura è potente, calda, morbida, con una piacevolissima nota vanigliata in fin di bocca. Un vino persistente e ben dimensionato. Grandi potenzialità d’invecchiamento.

  • Belnero
  • Denominazione IGT
  • Uve Impiegate In prevalenza Sangiovese (80%), con percentuali minori di Cabernet Sauvignon e Merlot (20%).
  • Metodo di produzione

    Fermentazione a temperatura controllata per 8-12 giorni in tini compositi in legno e acciaio, ad una temperatura di 24°C fino agli ultimi tre giorni di fermentazione alcolica e 28°C al termine. Fermentazione malolattica in barrique. Seguono 14 mesi di maturazione in legno (barrique di rovere francese da 350 l., per il 30% nuove) ed un adeguato affinamento in bottiglia.

Caratteristiche tecniche
  • BRIX 24.1
  • ALCOHOL 14%
  • PH 3.52
  • ESTRATTO DI SUCCO NETTO (G/LT.) 31.2
  • ZUCCHERI RESIDUI (G/LT.) 1
  • intensità di colore 1.0
  • Acidità totale 5.2
  • Acidità malica 0.01
  • Acidità Volatile 0.58
SO2 (MG/LT.)
  • Totale 101
  • Libera 41
  • Decorso Stagionale La stagione vegetativa è cominciata nei tempi consueti, con i mesi di aprile e maggio miti e asciutti. Nel mese di giugno si sono avute temperature fresche, con assenza di precipitazioni. L’estate è proseguita con temperature nella media stagionale nel mese di luglio fino a metà agosto, quando si sono improvvisamente alzate sopra i 40°C, fino alla fine del mese. Un settembre soleggiato, e con temperature rientrate nelle medie stagionali, ha favorito le operazioni vendemmiali.
DEGUSTAZIONE

Colore rosso profondo, con l’unghia leggermente granata. Gli aromi sono molto complessi, con sentori di caffè, tabacco, confettura di more e ciliegie. In bocca la struttura è potente, calda, morbida, con una piacevolissima nota vanigliata in fin di bocca. Un vino persistente e ben dimensionato. Grandi potenzialità d’invecchiamento.

  • Belnero
  • Denominazione Toscana IGT
  • Uve Impiegate In prevalenza Sangiovese, con percentuali minori di Cabernet Sauvignon e Merlot
  • Metodo di produzione

    Fermentazione a temperatura controllata per 8-12 giorni in tini compositi in legno e acciaio, ad una temperatura di 24°C fino agli ultimi tre giorni di fermentazione alcolica e 28°C al termine. Fermentazione malolattica in barrique. Seguono 14 mesi di maturazione in legno (barrique di rovere francese da 350 l, per il 30% nuove) ed un adeguato affinamento in bottiglia.

Caratteristiche tecniche
  • BRIX 24.8
  • ALCOHOL 14.8%
  • PH 3.52
  • ESTRATTO DI SUCCO NETTO (G/LT.) 31
  • ZUCCHERI RESIDUI (G/LT.) 1.2
  • intensità di colore 1.0
  • Acidità totale 5.1
  • Acidità malica 0.01
  • Acidità Volatile 0.53
SO2 (MG/LT.)
  • Totale 96
  • Libera 40
  • Decorso Stagionale La stagione vegetativa è cominciata con un leggero ritardo, e la primavera è stata caratterizzata dalla piovosità dei mesi di maggio e giugno. A giugno si sono registrate temperature molto fresche e ampiamente sotto le medie stagionali. Da inizio luglio il caldo si è intensificato ed è continuato fino a metà agosto, quando le temperature si sono abbassate e, contemporaneamente, si sono avute buone escursioni termiche tra il giorno e la notte che, unite alle scarse precipitazioni, hanno favorito la buona qualità delle uve, agevolando le operazioni di vendemmia.
DEGUSTAZIONE

Colore rosso profondo, con sfumature malva. Al naso sprigiona profumi dolci con note di vaniglia, tabacco e caffè, che ben si integrano con note fruttate di confettura di ciliegie, e prugne. Vino dalla struttura potente, con tannini importanti che danno una grande dimensione. Molto persistente nel finale di bocca, ha enormi potenzialità di invecchiamento.

  • Belnero
  • Denominazione Toscana IGT
  • Uve Impiegate In prevalenza Sangiovese, con percentuali minori di Cabernet Sauvignon e Merlot.
  • Metodo di produzione

    Fermentazione a temperatura controllata per 8-12 giorni in tini compositi in legno e acciaio, ad una temperatura di 24°C fino agli ultimi tre giorni di fermentazione alcolica e 28°C al termine. Fermentazione malolattica in barrique. Seguono 14 mesi di maturazione in legno (barrique di rovere francese da 350 l., per il 30% nuove) ed un adeguato affinamento in bottiglia.

Caratteristiche tecniche
  • BRIX 25
  • ALCOHOL 14,9%
  • PH 3,55
  • ESTRATTO DI SUCCO NETTO (G/LT.) 31
  • ZUCCHERI RESIDUI (G/LT.) 1,4
  • intensità di colore 1,1
  • Acidità totale 4,9
  • Acidità malica 0,06
  • Acidità Volatile 0,58
SO2 (MG/LT.)
  • Totale 105
  • Libera 36
  • Decorso Stagionale La stagione vegetativa è cominciata con un leggero ritardo, e la primavera è stata caratterizzata dalla piovosità dei mesi di maggio e giugno. A giugno si sono registrate temperature molto fresche e ampiamente sotto le medie stagionali. Da inizio luglio il caldo si è intensificato ed è continuato fino a metà agosto, quando le temperature si sono abbassate e, contemporaneamente, si sono avute buone escursioni termiche tra il giorno e la notte che, unite alle scarse precipitazioni, hanno favorito la buona qualità delle uve, agevolando le operazioni di vendemmia.
DEGUSTAZIONE

Colore rosso profondo, con sfumature malva. Il bouquet è molto intenso, con sentori di frutta matura che ricorda la confettura di prugne e di more che si integrano perfettamente con note di vaniglia, tabacco e caffè. In bocca si ha una struttura potente, piena e rotonda, con tannini morbidi ed eleganti che danno una grande dimensione e lunghezza. Molto persistente nel finale di bocca, ha enormi potenzialità di invecchiamento.

  • Belnero
  • Denominazione Toscana IGT
  • Uve Impiegate In prevalenza Sangiovese, con percentuali minori di Cabernet Sauvignon e Merlot.
  • Metodo di produzione

    Fermentazione a temperatura controllata per 8-12 giorni in tini compositi in legno e acciaio, ad una temperatura di 24°C fino agli ultimi tre giorni di fermentazione alcolica e 28°C al termine. Fermentazione malolattica in barrique. Seguono 14 mesi di maturazione in legno (barrique di rovere francese da 350 l., per il 30% nuove) ed un adeguato affinamento in bottiglia.

Caratteristiche tecniche
  • BRIX 23,8
  • ALCOHOL 14,3%
  • PH 3,60
  • ESTRATTO DI SUCCO NETTO (G/LT.) 29,7
  • ZUCCHERI RESIDUI (G/LT.) 1,33
  • intensità di colore 0,935
  • Acidità totale 4,9
  • Acidità malica 0,06
  • Acidità Volatile 0,58
SO2 (MG/LT.)
  • Totale 105
  • Libera 36
  • Decorso Stagionale I mesi primaverili, che coincidono con l’inizio dello sviluppo vegetativo, sono stati caratterizzati da abbondanti piogge, che hanno favorito un elevato accumulo di riserve idriche. La fase piovosa si è protratta fino a metà luglio, con temperature particolarmente fresche e ampiamente sotto le medie stagionali. Da metà luglio il clima è stato molto asciutto e caldo, ed in questa fase le piante hanno potuto beneficiare delle riserve di acqua accumulate nei mesi precedenti. Le temperature notturne, relativamente fresche, hanno favorito la sintesi dei polifenoli e dei profumi, giovando alla eccellente qualità delle uve. Grazie alle giornate soleggiate e asciutte e alle temperature calde dei mesi di settembre e ottobre, la vendemmia si è svolta in modo ottimale e in un arco di tempo molto lungo terminando addirittura a fine ottobre!
DEGUSTAZIONE

Il colore è rosso intenso, con una nuance malva. I profumi sono ampi e ricchi; alle note fruttate di prugna si unisce una leggera nota balsamica, oltre ad aromi di caffè tostato e tabacco. In bocca si avverte subito la struttura importante ma morbida, grazie alla dolcezza dei tannini che conferiscono grande eleganza e un lungo finale di bocca. Buone capacità di invecchiamento. 

  • Belnero
  • Denominazione Toscana IGT
  • Uve Impiegate In prevalenza Sangiovese, con percentuali minori di Cabernet Sauvignon e Merlot.
  • Metodo di produzione

    Fermentazione a temperatura controllata per 8-12 giorni in tini misti legno acciaio, ad una temperatura di 24°C fino agli ultimi tre giorni di fermentazione alcolica e 28°C al termine. Fermentazione malolattica in barrique. Seguono 14 mesi di maturazione in legno (barrique di rovere francese da 350 l., per il 30% nuove) ed un adeguato affinamento in bottiglia.

Caratteristiche tecniche
  • BRIX 23,8
  • ALCOHOL 14,3%
  • PH 3,60
  • ESTRATTO DI SUCCO NETTO (G/LT.) 29,7
  • ZUCCHERI RESIDUI (G/LT.) 1,33
  • intensità di colore 0,935
  • Acidità totale 4,9
  • Acidità malica 0,06
  • Acidità Volatile 0,58
SO2 (MG/LT.)
  • Totale 105
  • Libera 36
  • Decorso Stagionale La stagione vegetativa è cominciata con un certo ritardo, ma anche le fasi successive sono state ritardate da piogge al di sopra della media in maggio e giugno. La temperatura è stata più fresca della norma fino a metà luglio. Per ferragosto la grandine ha determinato un lieve abbassamento produttivo. Tutte queste circostanze unite ad un settembre decisamente freddo hanno determinato uno slittamento in avanti dei tempi di raccolta di quasi due settimane.
DEGUSTAZIONE

Colore rosso profondo, l’unghia di color malva. Al naso l’aroma è molto complesso con sentori di  prugne e una nota balsamica, accompagnata ben presto da caffè e tabacco. Al palato rivela la struttura potente, dolce caratterizzata da tannini molto maturi, che danno spessore e lunghezza nel finale. Godibile sin da ora e dotato di grandi potenzialità d’invecchiamento.

  • Belnero
  • Denominazione Toscana IGT
  • Uve Impiegate In prevalenza Sangiovese, con percentuali minori di Cabernet Sauvignon e Merlot.
  • Metodo di produzione

    Fermentazione a temperatura controllata per 8-12 giorni in tini misti legno acciaio, ad una temperatura di 24°C fino agli ultimi tre giorni di fermentazione alcolica e 28°C al termine. Fermentazione malolattica in barrique. Seguono 14 mesi di maturazione in legno (barrique di rovere francese da 350 l., per il 30% nuove) ed un adeguato affinamento in bottiglia.

Caratteristiche tecniche
  • BRIX 24
  • ALCOHOL 14,5%
  • PH 3,60
  • ESTRATTO DI SUCCO NETTO (G/LT.) 30,05
  • ZUCCHERI RESIDUI (G/LT.) 1,1
  • intensità di colore 0,981
  • Acidità totale 5
  • Acidità malica 0,02
  • Acidità Volatile 0,55
SO2 (MG/LT.)
  • Totale 103
  • Libera 34
  • Decorso Stagionale La stagione, grazie all’inverno mite, è iniziata molto precocemente con un notevole anticipo del risveglio primaverile. A fine maggio e inizio giugno le straordinarie precipitazioni hanno rimpinguato le falde acquifere in modo tale che l’eccezionale ondata di caldo di metà luglio non ha avuto ripercussioni negative sulla vite. La vendemmia è iniziata circa una settimana prima del consueto e si è svolta lungo tutto settembre e metà di ottobre senza ostacolo di alcun tipo, in un inizio autunnale di rara bellezza atmosferica.
DEGUSTAZIONE

Colore rosso profondo, l’unghia presenta sfumature leggermente granato. Al naso l’aroma è molto complesso con sentori di caffè, tabacco, ma anche note più fruttate di confettura di more. Al palato si rivela potente, dotato di una struttura ampia e morbida, con una piacevole nota vanigliata nel finale. Godibile sin da ora e dotato di grandi potenzialità d’invecchiamento.

  • Belnero
  • Denominazione Toscana IGT
  • Uve Impiegate In prevalenza Sangiovese, con percentuali minori di Cabernet Sauvignon e Merlot.
  • Metodo di produzione

    Fermentazione a temperatura controllata per 8-12 giorni in tini d’acciaio, ad una temperatura di 24°C fino agli ultimi tre giorni di fermentazione alcolica e 28°C al termine. Fermentazione malolattica in barrique. Segue un lungo periodo di maturazione in legno (barrique di rovere francese da 350 l., per il 30% nuove) ed un adeguato affinamento in bottiglia.

Caratteristiche tecniche
  • BRIX 23
  • ALCOHOL 13,5%
  • PH 3,41
  • ESTRATTO DI SUCCO NETTO (G/LT.) 30,76
  • ZUCCHERI RESIDUI (G/LT.) 1,5
  • intensità di colore 0,86
  • Acidità totale 5,5
  • Acidità malica 0,05
  • Acidità Volatile 0,55
SO2 (MG/LT.)
  • Totale 102
  • Libera 32
  • Decorso Stagionale Durante i caldi mesi estivi le piante hanno potuto beneficiare delle riserve idriche accumulate in primavera grazie alle abbondanti piogge. Le alte temperature del mese di luglio e le eccellenti escursioni termiche, tra il giorno e la notte, del mese di agosto, hanno favorito un’ottima maturazione delle uve. Le condizioni climatiche durante il periodo della vendemmia sono state eccezionali.
DEGUSTAZIONE

Colore rosso profondo, con leggere sfumature granato. Al naso l’aroma è molto ampio con sentori fruttati di confettura di more, e note più complesse di caffè e tabacco. In bocca la struttura è potente, calda e morbida, con una piacevole nota vanigliata nel finale. Godibile sin da ora e dotato di grandi potenzialità d’invecchiamento.

  • Belnero
  • Denominazione Toscana IGT
  • Uve Impiegate In prevalenza Sangiovese, con percentuali minori di Cabernet Sauvignon e Merlot.
  • Metodo di produzione

    Fermentazione a temperatura controllata per 8-12 giorni in tini d’acciaio, ad una temperatura di 24-26°C fino agli ultimi tre giorni di fermentazione alcolica e 30°C al termine. Fermentazione malolattica in barrique. Segue un lungo periodo di maturazione in legno (barrique di rovere francese, per il 30% nuove) ed un adeguato affinamento in bottiglia.

Caratteristiche tecniche
  • BRIX 23,8
  • ALCOHOL 13,7%
  • PH 3,5
  • ESTRATTO DI SUCCO NETTO (G/LT.) 31,81
  • ZUCCHERI RESIDUI (G/LT.) 0,9
  • intensità di colore 1,130
  • Acidità totale 5,4
  • Acidità malica 0,01
  • Acidità Volatile 0,44
SO2 (MG/LT.)
  • Totale 98
  • Libera 34
  • Decorso Stagionale Andamento primaverile regolare contrassegnato da una grandinata in prefioritura che su talune vigne ha comportato una drastica riduzione di produzione. L’estate ha avuto temperature abbastanza fresche che hanno evitato condizioni di stress idrico. Ad eccezione della prima settimana, settembre è stato caldo e soleggiato, per cui la vendemmia si è potuta svolgere e concludere in condizioni ottimali.
DEGUSTAZIONE

Colore rosso malva, intenso e profondo. Al naso rivela dolci profumi con note di vaniglia, tabacco e caffè, ma anche sentori fruttati di confettura di ciliegie e prugne. Vino di grande struttura, con tannini importanti e bilanciati. Godibile fin da adesso, ben si presta al lungo invecchiamento.

PRIVACY POLICY

La tutela della privacy per Banfi S.r.l. è fondamentale. Banfi S.r.l. si impegna a mantenere riservate le informazioni personali degli utenti. È possibile offrire un servizio migliore facendo in modo che l'utente sia consapevole e capisca le norme e i criteri adottati per la tutela della privacy. I criteri che utilizza Banfi S.r.l. nel trattamento dei dati personali sono indicati di seguito.
 
Perchè vengono raccolti i dati personali
Banfi S.r.l. raccoglie e utilizza le informazioni personali degli utenti per garantire un servizio migliore e per facilitare l'accesso a una vasta gamma di prodotti e servizi. Inoltre, i dati personali vengono utilizzati per mantenere ogni utente aggiornato su nuovi prodotti e su altre informazioni che Banfi S.r.l. ritiene possano interessare. Inoltre, i dati personali possono essere utilizzati per contattare l'utente per invitarlo a partecipare ad eventuali ricerche di mercato che permettano sia di valutare il grado di soddisfazione che di sviluppare prodotti migliori.
 
Come vengono raccolti i dati personali
Le informazioni riguardanti gli utenti vengono raccolte in molti modi. Per esempio, le informazioni utilizzabili per contattare l'utente possono essere richieste quando egli scrive a Banfi S.r.l., telefona per richiedere un servizio o partecipa a un sondaggio online. Inoltre, quando viene effettuata l'iscrizione a servizi Internet Banfi S.r.l. o l'iscrizione a una mailing list, vengono fornite informazioni che sono poi raccolte ed archiviate all'interno di un database sicuro.
 
Quando vengono rivelati i dati personali
Può accadere che sia necessario rivelare i dati personali dei clienti per legge o durante un procedimento legale o qualora fosse necessario per il pubblico interesse.
 
Come vengono tutelati i dati personali
Banfi S.r.l. tutela la sicurezza dei dati che gli utenti inviano, utilizzando procedure fisiche, elettroniche e gestionali. Banfi S.r.l. invita gli utenti a prendere le necessarie precauzioni per proteggere i propri dati personali su Internet. Banfi S.r.l. suggerisce di modificare spesso le password, utilizzando una combinazione di lettere e di numeri e assicurandosi di utilizzare un browser sicuro.

Accedere alle informazioni personali
L'utente può in ogni momento accedere alle informazioni che lo riguardano. Per consultare e aggiornare le informazioni personali informazioni personali che Banfi S.r.l. ha raccolto, è possibile contattare banfi@banfi.it.
 
Raccolta di altre informazioni personali
È possibile navigare nel sito di Banfi S.r.l. in modo anonimo. Tuttavia, il browser comunica automaticamente il tipo di computer e di sistema operativo utilizzati.

Come molti altri siti web, il sito web di Banfi S.r.l. utilizza la tecnologia "cookie". La prima volta che l'utente si collega al sito, il cookie identifica il browser con un numero casuale univoco. I cookie utilizzati non rivelano alcuna informazione di carattere personale dell'utente, tranne eventualmente il nome di battesimo che viene utilizzato per dare il benvenuto al momento della visita successiva. I cookie consentono di capire quali parti dei siti sono consultate con maggiore frequenza, quali sono i percorsi dei visitatori e per quanto tempo essi rimangono collegati. I cookie vengono utilizzati per studiare gli schemi di traffico sul sito Banfi S.r.l. così da poterlo migliorare.